Masterclass di Jazz con Jack Walrath

da Lunedì, Febbraio 6, 2017 a Martedì, Febbraio 7, 2017

MASTERCLASS DI JAZZ CON JACK WALRATH

 

Jack Walrath, si avvicina alla tromba all'eta di nove anni nel 1955 a Edgar piccola città statunitense del Montana in cui vive in quel periodo. Jack attribuisce l'ampio raggio dei suoi gusti musicali alla “mancanza di pressione nel confronto coi coetanei che si riscontra invece crescendo nelle grandi città”. 
Nel 1964 Walrath si diploma alla Joliet High School e frequenta il Berklee College of Music di Boston. Sceglie di perseguire una laurea breve in composizione invece del corso completo potendo così concentrarsi esclusivamente sulle materie musicali. Durante gli anni trascorsi alla Berklee accompagna diversi cantanti R&B dell'area di Boston e Cambridge e suona con numerosi suoi colleghi studenti. A Boston lavora nella band Change con il bassista Gary Peacock. Walrath termina il suo percorso di studi alla Berklee laureandosi nel 1968.
Nel 1969 Walrath si trasferisce nella West Coast e si inserisce nel circuito jazz di Los Angeles. Diviene membro della band Revival, col trombonista Glenn Ferris, e della West Coast Motown Orchestra. In breve tempo emerge l'opportunità di lavorare con il leggendario Ray Charles, con cui Walrath suona in un tour negli U.S.A. Attorno al 1970 le possibilità di lavoro per i jazzisti a Los Angeles cominciano a scarseggiare, e Walrath si ritrasferisce a New York dove trascorre gli anni seguenti suonando gruppi di mainstream e latin jazz.
Nel 1974 Walrath lavora nella band del sassofonista Paul Jeffrey che lo presenta a Charles Mingus, un pioniere del bebop e del post-bop jazz la cui attività è oggetto in quegli di rinnovato interesse. Avendo Il sassofonista baritono Hamiet Bluiett recentemente lasciata la band di Mingus, Walrath si mostra desideroso di prenderne il posto. Si unisce al sassofonista tenore George Adams, al pianisa Don Pullen e al batterista Dannie Richmond nel quintetto riconosciuto come uno dei migliori fra quelli guidati da Mingus e si spinge in nuovi territori musicali con un'inclinazione verso il free jazz e l'improvvisazione non cordale. Walrath collabora con Mingus fino alla morte di quest'ultimo nel 1979. I dischi fondamentali incisi dal quintetto di Mingus con Walrath alla tromba sono Changes One and Changes Two, editi dall'Atlantic Records nel 1974. Il secondo dei due album contiene la composizione di Walrath “Black Bats and Poles” (originariamente intitolata “Rats and Moles” finchè Mingus stesso decide che il brano necessita di un nome più tetro). Walrath ha esteso l'eredità di Mingus legacy grazie al suo lavoro con la Mingus Dynasty, un ensemble di medie dimensioni dedicato alla musica di Mingus, e con la Charles Mingus Big Band, coordinata dalla vedova di Mingus, Sue Graham Mingus. Walrath ha collaborato come sideman con Muhal Richard Abrams, Ricky Ford, Sam Rivers, Joe Morello, Miles Davis, Quincy Jones, Ray Anderson, Craig Harris, Pete LaRoca, Mike Longo, Elvis Costello, Larry Willis, George Gruntz, Gunther Schuller, Hal Galper, Bobby Watson, Richie Cole e altri. Ha lavorato con la WDR Big Band, the Jazz Tribe e the Charlie Persip Superband. Le qualità di Walrath sono ben sintetizzate dal giornalista David Grogan: "come Mingus, Walrath ci delizia con ricche sottigliezze melodiche e colori, con blue note dispiegate in mezzo a esplosioni di energia ritmica."
Gli ensemble diretti da Walrath includono the Jack Walrath Group, Wholly Trinity, Hard Corps, the Masters of Suspense, and the Jack Walrath Quintet.
Nel 1987 Walrath riceve una Grammy nomination perr una cover di "I'm So Lonesome I Could Cry" (dall'album Master of Suspense) con Willie Nelson. Le sue composizioni sono state eseguite e registrate da Hamiet Bluiett, Red Rodney, Larry Willis, Mike Clark, Cecil Brooks III, Ray Mantilla, Hank Jones, Zé Eduardo, e il Manhattan New Music Project. Le sue colonne sonore per la televisione includono Homicide: Life on the Streets.
Walrath ha ricevuto finanziamenti per la sua attività di compositore dal National Endowment for the Arts, Aaron Copland Composition Grant e dal Mary Flagler Cary Trust, e per la sua attività di performer da NEA e Quad City Arts. Ha ricevuto commissioni per composizioni e arrangiamenti per formazioni che vanno dall'orchestra sinfonica fino al piano solo. Walrath ha tenuto seminari, masterclasses, music camps e workshop in Italia, Spagna, Portogallo, Giappone, Israele, Finlandia e in tutti gli U.S.A. E' autore di un libro didattico “20 Melodic Jazz Studies for Trumpet” (pubblicato da Advance Music), e sta attualmente lavorando ad una autobiografia, CD e guida discografica.

 

Iscrizione

La quota di iscrizione per gli studenti Effettivi iscritti al Conservatorio di Padova è di € 32,50; per gli studenti Uditori iscritti al Conservatorio di Padova la quota è invece di € 15,00. La frequenza dà diritto a crediti se comprovata dal foglio presenze. 

Per gli studenti provenienti dai Conservatori del Veneto è previsto il versamento di una quota di € 104,00.

Per gli studenti esterni Effettivi è previsto il versamento di una quota di € 130,00.
Per gli studenti esterni Uditori una quota di € 30,00/al giorno.

I versamenti vanno effettuati sul c/c postale N. 10773356 intestato al Conservatorio Statale di Musica “C. Pollini” di Padova indicando come causale “Masterclass Walrath 2017”.
La copia della ricevuta del versamento dovrà essere allegata alla domanda di iscrizione.
L’iscrizione dovrà essere consegnata alla sig.ra Marilina Baratella dell’Ufficio Produzione del Conservatorio di Musica “Cesare Pollini” entro e non oltre lunedì 30 gennaio 2017.
Si potrà anticipare l’iscrizione a mezzo mail: auditorium@conservatoriopollini.it consegnandola poi in originale all’inizio della Masterclass.

 

Orari

Lunedì 6 e Martedì 7 febbraio 2017
ore 10:30 – 13:30 | 14:30 – 16:30

Aula 6 sede succursale del Conservatorio “C. Pollini”
via Bertacchi, 15

 

Documenti rilasciati

L’Attestato di partecipazione sarà rilasciato agli allievi effettivi che hanno frequentato l’ 80% delle ore previste, previo pagamento di € 30,00 per diritti di segreteria, da versare sul c/c postale N. 10773356 intestato al Conservatorio Statale di Musica “C. Pollini” di Padova indicando come causale “Attestato di Partecipazione Masterclass Walrath 2017”.
Per il riconoscimento di 1 CFA internamente al Conservatorio di Padova, farà fede il foglio presenze. 

 

Coordinatore del Progetto

M° Marcello Tonolo 

email: keptorchestra@libero.it