Biennio propedeutico in SAXOFONO

Esame di ammissione per il Biennio propedeutico di Saxofono

Un programma a scelta del candidato della durata massima di 20 minuti comprendente brani o esercizi tratti dal seguente programma:

  • Esecuzione di uno studio melodico, uno tecnico e uno meccanico;
  • Esecuzione di un brano per sax e pianoforte (da concordare con il docente titolare).

Repertorio consigliato:

  • J.M. Londeix, Les gammes conjointes et en intervalles, ed. Lemoine, Paris;
  • M. Mule, Les gammes, ed. Leduc, Paris;
  • M. Meriot, 15 petites pièces en forme d’etudes, ed. Combre, Paris -M. Mule, 24 studi facili, ed. Leduc, Paris;
  • G. Lacour 50 études facile set progressives, ed. Billaudot, Paris -G. Buncke, duetti per saxofono, ed. Simrock.

 

 

Test di verifica delle competenze in Teoria e Solfeggio e dettato musicale

Esame di accesso al biennio propedeutico
Gli allievi che hanno già sostenuto l’esame di certificazione presso il conservatorio di Padova NON dovranno sostenere alcuna prova in sede di ammissione al biennio propedeutico per questa materia.

N. B. Tutte le prove saranno assegnate seduta stante e NON preparate dall’allievo.

La prova è divisa in 4 parti (specifiche di consegna, svolgimento e competenze richieste a seguire):

  • Conoscenza della teoria musicale (scritto - collettivo)
  • Dettato melodico e ritmico (scritto - collettivo)
  • Lettura ritmica e parlata (orale - individuale)
  • Cantato (orale - individuale)

Tempo di esecuzione:

  • Convocazione di tutti i candidati per le prove scritte, presenza obbligatoria per la firma.
  • A seguire in ordine alfabetico le prove orali individuali.

1 – Conoscenza della teoria musicale

Consegna:
Prova scritta con domande relative agli argomenti in programma.

Competenze richieste:

  • Riconoscimento e costruzione delle scale maggiori, minori (naturale, melodica, armonica, Bach);
  • Riconoscimento e costruzione degli intervalli (giusti, maggiori/minori, aumentati, più che aumentati, diminuiti, più che diminuiti). N.B. l’utilizzo del termine “eccedente” in questa sede è equivalente al termine “aumentato”;
  • Riconoscimento e costruzione degli accordi tonali maggiori, minori, di 5a aumentata e di 5a diminuita;
  • Competenze generali di grammatica e terminologia musicale (es. tonalità, armature, sincopi, contrattempi, risoluzione degli abbellimenti, segni di ripetizione, ritmi iniziali e finali, caratteristiche del suono, alterazioni ecc.).

Tempo di esecuzione 30/45 min. a discrezione del docente in base ai contenuti richiesti

2 – Dettato melodico e ritmico

Consegna:
Prova scritta di dettatura melodica e ritmica.

  • Dettato melodico: il commissario esegue una frase melodica composta da 8 battute al pianoforte.  Viene fornito il La, la tonica e l’accordo di tonica (maggiore/minore) per l’armatura tonale (indicativamente fino a 2 o 3 alterazioni in armatura). Non viene fornito il metro. Le battute sono dettate a coppie, ripetute 3 volte per ogni coppia con collegamento tra i frammenti dettati. Il dettato sarà fatto ascoltare interamente all’inizio e alla fine della dettatura.

     Obiettivo: scrivere la linea melodica correttamente dal punto di vista ritmico e intervallare interpretando anche il metro iniziale.

  • Dettato ritmico: il commissario esegue un solfeggio ritmico di fronte agli studenti utilizzando il sistema di solmizzazione vocale delle note (e=TA, q=TA-A ecc.) mostrando la divisione metrica con la mano (N.B. non si usa il sistema percussivo della parte); il dettato è composto da 4-6 battute dettate singolarmente e ripetute 2 massimo 3 volte cadauna. Il dettato è multimetrico (con cambio di metro ad ogni battuta).

     Obiettivo: scrivere la linea ritmica correttamente interpretando anche i cambi di metro.

Competenze richieste:

  • Riconoscimento e scrittura di figure ritmiche, metri e dei cambi metrici;
  • Riconoscimento e scrittura della linea melodica e intervallare;
  • Riconoscimento e scrittura di piccole modulazioni melodiche;

Tempo di esecuzione 45 min. ca. per entrambe le prove

3 – Lettura ritmica e parlata (orale - individuale)

Prima Consegna:
Lettura estemporanea di un breve passo musicale (letteratura o esercizio) comprensivo di cambi metrici, gruppi irregolari, proporzioni metriche e ritmiche da leggere nel sistema biclavio (di media difficoltà).

Seconda Consegna:
Lettura estemporanea di un breve esercizio ritmico comprensivo di cambi metrici, gruppi irregolari, proporzioni metriche e ritmiche da leggere nella linea di percussioni (difficile).

Terza Consegna:
Lettura estemporanea di un breve e facile passo musicale o esercizio (es. corali di J. S. Bach, parti corali ad libitum ecc.) nelle chiavi antiche (massimo 4 cambi di chiave).

Competenze richieste:

  • conoscenza approfondita della divisione musicale e sua interpretazione nel sistema di lettura in chiave di violino e basso;
  • conoscenza e facile applicazione del sistema di lettura nel setticlavio (comprese chiavi equivalenti e sol francese).

4 – Cantato (orale - individuale)

Consegna:
Lettura estemporanea di un breve passo musicale (letteratura o esercizio) da leggere cantare in chiave di violino.

Competenze richieste:

  • saper cantare una linea melodica interpretando correttamente espressione e fraseggio.