INFORMAZIONI

Requisiti di accesso

Per essere ammessi al “Triennio di Canto lirico” il candidato deve:

  • essere  in  possesso  di  Diploma  di  Maturità  quinquennale  o  titolo  di  studio  equipollente  conseguito all'estero (1);
  • aver superato l’esame di ammissione.

Potranno  essere  riconosciuti  come  crediti  formativi,  ulteriori  conoscenze  ed  esami  sostenuti  presso  questo Conservatorio o altre ISSM, purché in riferimento con il curriculo richiesto.
I candidati risultati idonei alle prove relative al corso per il quale chiedono l’ammissione, in assenza di certificazione o di titoli di studio relativi alle materie teoriche del previgente ordinamento (Teoria e Solfeggio, Cultura  musicale  generale‐armonia  complementare)  o alle  materie  teoriche  frequentate presso  Licei Musicali, dovranno sostenere dei test di accertamento (vedi “Facsimile Test Teoria della Musica, Facsimile Test di Armonia presente nella pagina Ammissione al Conservatorio di questo sito web al capoverso Accertamento delle competenze musicali per l’accesso al Triennio”). Sono esonerati dall’obbligo del test sulle competenze di base in Teoria e Solfeggio e Armonia, gli studenti che hanno conseguito la Maturità nel Liceo Musicale “C. Marchesi” di Padova. La Commissione, ai sensi del D.M. n. 382 dell’11 maggio 2018, valuterà le competenze dello studente tramite due prove e un colloquio conoscitivo e motivazionale. La prima prova consiste nell’esecuzione di un repertorio definito dal Decreto citato (Tabella B) e la seconda prova verterà su un Test di competenze nell’ambito della Teoria e Solfeggio e l’Armonia. In ogni pagina di ogni singola disciplina sono riportati riferimenti precisi riguardanti le tipologie di prove, ivi inclusi due esempi di Test per le materie teoriche. Qualora la Commissione accertasse la presenza di debiti formativi in qualunque tra le prove effettuate, rimanderà lo studente al Corso Propedeutico AFAM al primo o al secondo anno, a seconda dell’entità dei debiti attribuiti. Una delle caratteristiche primarie del D.M. 382/2018 è l’eliminazione della possibilità di iscriversi al Triennio di primo livello con debiti formativi. La ratio per cui è stato attivato per Decreto il Corso Propedeutico è quella di eliminare lo status di studente in OFA.

Per gli studenti stranieri la conoscenza della Lingua Italiana è requisito necessario per la frequenza al Conservatorio. La verifica della conoscenza della lingua italiana è prevista per gli studenti stranieri che risultino idonei e ammessi alla frequenza dei corsi del Conservatorio. In caso di non idoneità, sarà quantificato e attribuito un debito formativo in ragione del livello di competenza accertato. Per gli studenti ai quali sia stato attribuito il debito formativo, il Conservatorio potrà attivare un corso di Lingua italiana.

Non sono previsti limiti d'età massima per l'accesso.

Esame di ammissione

Prima prova pratica

1) Tre arie d’opera di autore ed epoca diversi,di cui almeno una preceduta da recitativo.
2) Un brano di musica da camera (Lirica da camera italiana,Melodia francese,Lied tedesco,Songs etc.)
3) Un’aria sacra tratta da Oratorio,Messa o Cantata
4) Esecuzione di uno studio classico tratto dalle maggiori opere di studi: Concone25 op.10,Concone 15 op.12, Seidler III e IV parte,Bordoni 36 studi, Panofka 24 op.81, Panofka d’artista, Panseron, Nava o altre raccolte di pari difficoltà.
5) Lettura a prima vista di un facile brano
6) Esecuzione di scale e arpeggi

1 In caso di spiccate capacità e attitudini possono essere ammessi al Triennio di I livello studenti sprovvisti del Diploma di istruzione secondaria superiore, da conseguire comunque prima del Diploma accademico (art.24 comma 1 del Regolamento didattico);
2 strumento/canto/discipline compositive, Teoria della Musica, Armonia.

Seconda prova teorica

I fac simile dei test in Teoria della Musica (teoria e Solfeggio) e Armonia sono disponibili al paragrafo “Accertamento delle competenze per l’accesso al Triennio” presente nella pagina del sito web “Ammissione al Conservatorio”. 
E’ sufficiente cliccare su “Test di Teoria della musica e Test di Armonia” per accedere a due esempi di esame.

PRASSI ESECUTIVA E REPERTORIO CANTO

Anno I°

Programma esame:

  • Esecuzione di scale e arpeggi;
  • Esecuzione di uno studio classico estratto a sorte tra quattro presentati di difficoltà adeguata al corso frequentato (tratti da: Concone 25, Concone 15, Concone 40, Seidler III e IV parte, Bordogni 36 studi, Panofka 24 op. 81, Panofka 12 d'artista, Panseron, Nava, Tosti e comunque di altri autori del periodo classico e belcantistico di analoga difficoltà);
  • Esecuzione di due arie scelte dal repertorio operistico dal '600 al '900 di due epoche e autori diversi;
  • Esecuzione di un brano scelto tra il repertorio liederistico e cameristico internaizonale di qualsiasi periodo;
  • Esecuzione di un'aria tratta da Oratorio, Messa o Cantata scelta dal repertorio Barocco, Classico, Romantico o Moderno;
  • Lettura a prima vista di un brano.

N. B.: Il candidato dovrà eseguire tutti i brani a memoria ad esclusione dell'aria di musica sacra e della lettura a prima vista. tutti i brani dovranno essere eseguiti in lingua originale.

Anno II°

Programma esame:

  • Esecuzione di uno studio moderno estratto a sorte tra tre presentati (Ed. Curci, Ricordi o di altri editori);
  • Esecuzione di due arie estratte a sorte tra tre dal repertorio operistico dal '600 al '900 di due epoche e autori diversi di cui una con recitativo;
  • Esecuzione di un brano scelto tra il repertorio liederistico e cameristico internazionale di qualsiasi periodo;
  • Esecuzione di un brano d’assieme da camera, sacro oppure operistico tratto dal periodo barocco, classico, romantico e moderno;
  • Esecuzione di un'aria tratta da Oratorio, Messa o Cantata scelta dal repertorio Barocco, Classico, Romantico o Moderno;
  • Esecuzione di un brano scelto dalla commissione fra il repertorio vocale italiano e assegnato al candidato tre ore prima dell'esecuzione.

N. B.: Il candidato dovrà eseguire il programma in almeno due lingue incluso l'italiano, tutti i brani a memoria ad esclusione dell'aria o pezzo d'assieme di musica sacra e della prova sostenuta dopo lo studio di tre ore. Tutti i brani dovranno essere eseguiti in lingua originale.

Anno III°

Programma esame:

  • Esecuzione di tre arie estratte a sorte tra quattro dal repertorio operistico dal '600 al '900 di due epoche e autori diversi di cui una con recitativo;
  • Esecuzione di un brano d'assieme tratto dal repertorio operistico di qualsiasi epoca e autore;
  • Esecuzione di un brano scelto tra il repertorio liederistico e cameristico internazionale di qualsiasi periodo;
  • Esecuzione di un'aria tratta da Oratorio, Messa o Cantata scelta dal repertorio Barocco, Classico, Romantico o Moderno.

N. B.: Il candidato dovrà eseguire il programma in almeno tre lingue incluso l'italiano, tutti i brani a memoria ad esclusione dell'aria di musica sacra. Tutti i brani dovranno essere eseguiti in lingua originale.
Le trasposizioni sono ammesse solo per il repertorio cameristico.

Prova Finale

L'esame finale è suddiviso in una prova esecutiva ed una prova scritta.

CONCERTO PUBBLICO della durata variabile tra i 30 e i  45 minuti. Il programma dovrà comprendere composizioni scelte tra almeno tre dei seguenti periodi storici: barocco, classico, romantico, tardo romantico e/o verista, moderno, contemporaneo.

Il programma dovrà comprendere almeno due tra i seguenti generi: operistico, cameristico, oratoriale. La prevalenza dovrà essere accordata al genere operistico. Il programma deve comprendere brani ad una voce e accompagnamento e un brano d'insieme tratto dal repertorio operistico (duetto- terzetto- quartetto). I candidati dovranno cantare in lingua e tonalità originale, in almeno tre lingue , compresa quella italiana. Le trasposizioni sono ammesse solo per il reprtorio di canto da camera. Un terzo del programma potrà essere composto da brani scelti tra quelli precedentemente eseguiti agli esami sostenuti alla fine di ogni anno di corso di Canto e Musica da Camera.
E' obbligatoria l'esecuzione a memoria del repertorio operistico.

PROVA SCRITTA consistente nella stesura di una tesi di 30/40 cartelle da consegnarsi almeno un mese prima della "prova finale". L'argomento della tesi verrà concordato dal candidato col proprio relatore, scelto tra i Docenti del corso.

Accompagnamento Pianistico:

  • Pratica del repertorio vocale individuale I: esame collegato a quello di Canto I
  • Pratica del repertorio vocale individuale II: esame collegato a quello di Canto II
  • Pratica del repertorio vocale individuale III: esame collegato a quello di Canto III
  • Pratica del repertorio vocale Laboratorio I, II, III: conseguimento dell'idoneità.

Lettura dello Spartito:

  • Dar prova di conoscere a memoria in tutte le loro parti arie, duetti , terzetti, un ruolo di intermezzo o opera del repertorio del teatro musicale; ruolo scelto in base alle caratteristiche vocali dello studente