MAESTRO COLLABORATORE

Ettore Campogalliani al pianoforte

Il percorso formativo

Il Corso in questione è altamente professionalizzante e si inquadra come uno dei principali indirizzi del Biennio Accademico di secondo livello di pianoforte. La griglia è reperibile al link:
Diploma accademico di secondo livello MAESTRO COLLABORATORE

Per essere ammessi al “Corso di Diploma Accademico di II livello in Pianoforte, indirizzo Maestro Collaboratore” è richiesto uno dei seguenti titoli:
• Diploma di Conservatorio di I livello accademico in Pianoforte, Clavicembalo, Direzione d’orchestra o Composizione;
• Diploma di Conservatorio del vecchio ordinamento in Pianoforte, Clavicembalo, Direzione d’orchestra o Composizione congiuntamente a un Diploma di Istruzione secondaria superiore o di altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero;
• Altri Diplomi accademici o Lauree in Discipline musicali previo superamento di un esame di ammissione che attesti una valida preparazione nella pratica della disciplina summenzionata;
• Laurea o diploma conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Potranno essere riconosciuti come crediti formativi ulteriori conoscenze ed esami sostenuti presso la stessa o altri istituzioni, purché connessi con il corso richiesto.

Non sono previsti limiti d'età per l'accesso.

Per gli studenti stranieri e che non sono in possesso della cittadinanza italiana è obbligatoria la verifica della conoscenza della lingua italiana che si svolgerà durante l’esame di ammissione.
Chi non supererà tale prova dovrà frequentare un corso di lingua italiana che potrà essere organizzato da questo Conservatorio.

Il Ripetitore

Il Corso vuole ispirarsi alla figura di uno tra i più insigni Correttori (o Ripetitori) del passato, Ettore Campogalliani. Il Ripetitore o maestro Accompagnatore o maestro Ripassatore è la figura professionale che, con l'utilizzo del pianoforte, si occupa dell'istruzione dei cantanti solisti, o del coro, durante la preparazione di un'opera lirica. Il ruolo del Ripetitore è di essenziale importanza nella preparazione di ogni rappresentazione e si estende spesso oltre le prove di canto. Suonando il pianoforte, guida e prepara i cantanti, sia individualmente che in ensemble, padroneggiando la direzione dell'esecuzione con una conoscenza approfondita della partitura orchestrale e con la capacità di farla rivivere al pianoforte. Aiutando il solista ad approfondire lo spartito, il répétiteur è inoltre fondamentale nella crescita e nella carriera di un cantante. Molti tra i più noti direttori d'orchestra, come Georg Solti, Riccardo Muti, Antonio Pappano e Valerij Abisalovič Gergiev, hanno iniziato la carriera come Ripetitore (cit. Wikipedia).

Ettore Campogalliani

Nato a Monselice (Padova), si è diplomato in Pianoforte (Conservatorio di Bologna, 1921), Composizione (Conservatorio di Parma, 1933) e ramo didattico del Canto (Conservatorio di Piacenza, 1940).
Dopo un breve periodo di attività come compositore e concertista si è dedicato alla carriera di insegnante: è stato docente di Pianoforte al Liceo Musicale di Piacenza, di Canto al Conservatorio di Parma e al Conservatorio di Milano, di Tecnica e interpretazione vocale alla Scuola di perfezionamento della Scala.
Nel 1946 fondò l'Accademia Teatrale Francesco Campogalliani, dedicata al padre, che fu burattinaio, drammaturgo e attore.
Tra i suoi allievi: Aldo Protti, Luciano Pavarotti, Renata Tebaldi, Flaviano Labò, Mirella Freni, Ruggero Raimondi, Renata Scotto.
Per oltre due decenni, fu l’unico italiano insieme al pianista Carlo Zecchi, invitato come docente ai corsi del Mozarteum di Salisburgo.