Aldo Fiorentin

Settore disciplinare: Pratica Pianistica

Nato a Padova, ha iniziato giovanissimo gli studi musicali sotto la guida di Pietro Ruzzarin, ha proseguito con Adriano Lincetto e Micaela Mingardo presso il Conservatorio Statale di Musica "C. Pollini" di Padova, diplomandosi in pianoforte nel 1978 col massimo dei voti e la lode.

Ha poi seguito corsi di perfezionamento pianistico con Jean Micault, Carlos Gubert, Bruno Mezzena, Micaela Mingardo e Franco Angeleri.

Si è dedicato anche alla musica contemporanea, partecipando come interprete a vari seminari, e in più occasioni è stato chiamato a partecipare come pianista a prime esecuzioni mondiali di brani di compositori italiani quali A. Lincetto, S. Chiereghin, M. Dini Ciacci, G. Brunelli, R. Lucchiari.

Si è dedicato egli stesso alla composizione, studiando con Wolfango Dalla Vecchia, e ha seguito presso il Conservatorio di Padova il Corso Straordinario di Musica Elettronica, terminato a pieni voti, studiando con Teresa Rampazzi e Alfonso Belfiore.

Come compositore, ha ricevuto premi in concorsi internazionali per varie opere di musica vocale da camera.

Nell'attività di musica da camera l'ampliamento del repertorio verso la musica barocca lo ha portato ad approfondire lo studio dell'organo e del clavicembalo, studiando con Carlos Gubert, Gordon Murray e Alan Curtis.

Ha tenuto moltissimi concerti, come solista o in piccole formazioni da camera, in molte importanti città italiane e, all'estero, in Austria (Vienna, Salisburgo, Klagenfurt), Svizzera (Brissago), Francia (Montpellier, Collonges), Spagna (Madrid, Siviglia), Germania (Berlino, Garmisch-Partenkirchen), Repubblica Ceca (Praga), Ungheria (Budapest, Pecs, Eger), Svezia (Stoccolma), Lituania (Vilnius), Egitto (Il Cairo), Australia (Adelaide, Sydney, Newcastle).

Ha collaborato con orchestre da camera quali la "Accademia Bach", la "Stravinskij Chamber Orchestra", "L'arte dell'arco", la "Benacus Chamber Orchestra" e ha fondato e preso parte a diversi gruppi di musica da camera, quali il "Trio Hummel", il duo "Gobbin-Fiorentin", il "Kegelstatt-Trio", il "Sans Souci - Ensemble Barocco Padovano", il duo "Marzolla-Fiorentin".

Si è anche occupato di editoria musicale, curando la revisione e stampa dal manoscritto di "Alfabeto" di Renzo Lucchiari (edizioni LUCCHIARI - PADOVA), collaborando per la parte pianistica alla revisione critica della collana di musica mandolinistica "Conserto vago" (edizioni ARMELIN MUSICA - PADOVA) e curando la prima edizione critica e stampa dai manoscritti dell'Opera completa per pianoforte di Antonio Buzzolla (edizioni ARMELIN MUSICA - PADOVA); sempre per l'editore ARMELIN MUSICA - PADOVA ha curato anche una edizione moderna delle Ariette e Canzonette in dialetto veneziano composte e pubblicate da Antonio Buzzolla nel corso del diciannovesimo secolo.

Nel campo musicologico, oltre al recupero dell'opera completa per pianoforte di A. Buzzolla, si è impegnato per ridare vita a molti altri manoscritti inediti, soprattutto del diciottesimo secolo, di autori italiani e tedeschi; da segnalare, tra gli altri, vari concerti e 2 Ouvertures per orchestra di J.F. Fasch, 16 cantate sacre tratte da "Der Harmonische Gottesdienst" di G. Ph. Telemann, una Serenata di A. Vivaldi, varie cantate profane di A. Caldara, A. Lotti, F. Mancini, P. Torri, G.V.A. Aldrovandini, D. N. Sarro, varie Triosonate e Sonate a 4 di A. Califano.

Come musicista ha ottenuto riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, ha registrato per diverse emittenti radiofoniche e televisive (tra cui la Radio Nazionale Egiziana), e ha inciso 14 C.D. per le case discografiche "Dynamic", "Velut Luna", "Tactus", "Bongiovanni", ricoprendo ruoli di pianista, organista, clavicembalista e direttore d'orchestra.

Ha inoltre seguito corsi di Tecnica del Suono tenuti dall'ing. Roberto Furlan presso il Conservatorio "A. Buzzolla" di Adria e si è occupato a livello professionale anche di presa del suono, registrazione ed editing audio lavorando alla produzione di CD per le case discografiche "Dynamic" e "Velut Luna" (regia, registrazione, editing e montaggio) e "Tactus" (editing e montaggio).

Come continuista, al clavicembalo o all'organo, ha lavorato per oltre 30 anni in piccoli gruppi da camera, ha collaborato con varie orchestre in produzioni concertistiche e/o discografiche quali "Le 4 Stagioni" di A. Vivaldi(con la "Stravinskij Chamber Orchestra" diretta da Marco Tezza), 6 "Arie Accademiche" di L. Boccherini(con il soprano Cristina Miatello e l'orchestra "L'arte dell'arco" diretta da Giovanni Guglielmo), la Serenata "Gloria e Imeneo" di A. Vivaldi(con l'orchestra dell'"Accademia Bach" diretta da Carlos Gubert), l'Opera "Acis and Galatea" e il "Messia" di G.F.Haendel(con l'orchestra e coro "Bach" diretti da Antonio Domenighini), l'integrale dei 12 Concerti dell'"Estro Armonico" di A. Vivaldie le due Opere "La Serva padrona" e "Livietta e Tracollo" di G.B. Pergolesi(con l'"Ensemble Barocco" del Conservatorio Buzzolla di Adria diretto da Enrico Casazza), l'Opera "Cleopatra" di D. Cimarosa(con l'orchestra "Città di Adria" diretta da Franco Piva), l'opera "L'italiana in Algeri" di G. Rossini(con l'orchestra "Città di Adria" diretta da Alessandro Sangiorgi), l'opera "Il Barbiere di Siviglia" di G. Rossini(con l'orchestra filarmonica "A. Guarnieri" diretta da Pietro Perini), l'Opera "Don Giovanni" di W.A. Mozart, l'Oratorio "La morte d'Abelle" di N. Piccinnie il Salmo 112 "Laudate pueri" di A. Vivaldi(con l'orchestra del "Collegium Symphonium Veneto" diretta da Giulio Svegliado), l'Oratorio "Jephte" di G. Carissimi, la Cantata "Dein edles Herz" e il "Magnificat anima mea" di D. Buxtehude(con l'orchestra e coro del Conservatorio Buzzolla di Adria diretti da Daniela Contessi), il "Magnificat" e il "Gloria" di A.Vivaldi(con la "Benacus Chamber Orchestra" diretta da Stefano Zilio), lo "Stabat Mater" di G.B.Pergolesi(con l'Orchestra Regionale "Filarmonia Veneta" diretta da Antonio Segafreddo), oltre alle produzioni realizzate dal "Sans Souci - Ensemble Barocco Padovano", di cui è stato cofondatore e direttore, quali le Cantate BWV 32, 82e 84di J.S. Bach, vari Concerti e Ouverturesper orchestra di J.F. Fasch, varie Cantate, sia sacre che profane, di autori quali G.Ph. Telemann, A.Caldara, A. Lotti, F. Mancini, P. Torri, G.V.A. Aldrovandini, D.N. Sarro, e varie Sonate, Triosonatee Sonate a 4di autori quali T. Albinoni, A. Vivaldi, B. Galuppi, A. Califano.

All'attività concertistica ha affiancato da molti anni quella didattica, che lo vede attualmente docente titolare di Pratica Pianisticapresso il Conservatorio Statale di Musica "C. Pollini" di Padova.