Giovedì, 06 Giugno 2024
Claudio Amighetti si è rivolto alla liuteria nel 1969 studiando con il Maestro Pietro Sgarabotto, uno dei più grandi liutai del novecento, con il quale ha lavorato per quattro anni; in seguito, si è specializzato nel restauro degli strumenti in alcuni laboratori francesi ed americani. Infine, ha aperto un laboratorio di liuteria nella sua città, dove attualmente vive, lavora e dove per 40 anni, dal 1977 al 2017, ha insegnato restauro e stilistica presso la Scuola Internazionale di Liuteria. In seguito e per 5 anni è stato insegnante a contratto presso l’Università di Musicologia, Dipartimento Conservazione e restauro Beni culturali. I suoi strumenti sono presenti in tutto il mondo: dal Giappone agli Stati Uniti, alla Gran Bretagna, alla Germania, ecc... ed ha restaurato strumenti di famosi costruttori come Antonio Stradivari o Giuseppe Guarneri del Gesù, di proprietà di affermati musicisti come Paul Tortelier, Felice Cusano, ecc... Dal 1993 ad oggi ha pubblicato alcuni libri sulle quotazioni degli strumenti ad arco, venduti nelle aste di tutto il mondo (al momento sono ben dodici volumi) e attualmente cura un sito web sul medesimo argomento. Ha scritto anche molti saggi sulla storia della liuteria, partecipato a Comitati scientifici di varie mostre liutarie e nel 2020 ha pubblicato il volume The Piedmontese Violin Makers in the 17th and 18th Centuries, il primo libro mai pubblicato sulla storia degli antichi liutai piemontesi. È stato invitato a tenere conferenze e seminari in molte parti del mondo, fra cui: Argentina, Brasile, Canada, Colombia, Corea del Sud, Cuba, Finlandia, Francia, Guatemala, Messico, Norvegia, Portogallo, Romania, Russia, Singapore, Svizzera, Venezuela. Tra i riconoscimenti ricevuti, cita quelli a lui più cari e che ricorda con più gioia:

1989 – Nomina a restauratore di fiducia del Museo degli Strumenti Musicali di Milano.
1990 – Nomina a docente del corso di Manutenzione degli strumenti alla Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo.
1993 – Nomina a restauratore di fiducia del Museo Bardini di Firenze.
1997 – Compilatore del nuovo catalogo del Museo degli Strumenti Musicali di Milano per il settore degli strumenti ad arco.
1999 – Nomina a Consulente liutario per il film The Red Violin (Il violino rosso), vincitore di un premio Oscar.
2001 – Nomina a Perito per le valutazioni degli strumenti dell'intera Orchestra Haydn di Bolzano.


Orari e sedi
6 giugno: 10:30-12:30 e 14:00-18:00 Bertacchi Aula 6
7 giugno: 08:30-12:30 e 14:00-16:00 Bertacchi Aula 1

ISCRIZIONE
La masterclass è aperta agli studenti iscritti al Conservatorio di Padova in qualità di partecipanti effettivi ed uditori. La frequenza dà diritto a crediti per gli studenti effettivi per gli studenti uditori, se comprovata dal foglio presenze e pari ad almeno il 70% delle ore previste. Per gli studenti del Conservatorio di Padova non è previsto alcun versamento. Per gli studenti Esterni Uditori è prevista una quota di € 30,00 al giorno. Tutti i versamenti devono essere effettuati tramite bonifico bancario IBAN:

IT74 R030 6912 1171 0000 0300 804

intestato al Conservatorio Statale di Musica “C. Pollini” di Padova indicando come causale “Masterclass di ... ”. La copia della ricevuta del versamento dovrà essere allegata alla domanda di iscrizione.

L’iscrizione dovrà essere inviata a questo link entro giovedì 30 maggio 2024.

Allegati
Nome File Dimensione Scarica
Informativa 157.03 KB
Masterclass di percussioni - Emmanuel Séjourné
Venerdì, 24 Maggio 2024
24 e 25 maggio 2024
False relazioni
Sabato, 25 Maggio 2024
sabato 25 maggio, ore 18.00