Obiettivi formativi:
Al termine degli studi relativi al diploma accademico di secondo livello gli studenti avranno acquisito competenze tecniche specialistiche, consapevolezza stilistica e saper teorico-pratico approfonditi nell'ambito dei repertori dello strumento. Tali competenze saranno raggiunte attraverso una preparazione dindirizzo professionalizzante e una conoscenza approfondita. Gli obiettivi formativi saranno raggiunti anche attraverso la partecipazione a produzioni artistiche e attività di tirocinio professionale. E' obiettivo formativo del corso anche l'acquisizione di competenze di livello C1 nell'ambito della lingua comunitaria.
Sbocchi occupazionali:
Attività concertistica come strumentista
attività in formazioni da camera, in formazioni orchestrali
attività di programmazione e organizzazione di stagioni musicali pubbliche o private
attività di assistente musicale nel contesto di registrazioni radiofoniche e discografiche
collaborazioni con editori musicali e biblioteche pubbliche o private. Il titolo finale consentirà l'accesso a corsi di formazione alla ricerca in campo musicale, corsi di perfezionamento o master di secondo livello.
Modalità esame di selezione
Esecuzione di un Capriccio di Paganini a scelta;
Esecuzione di due movimenti scelti tra una delle Sonate o Partite per violino solo di J.S.Bach;
Esecuzione di un 1° o 2° tempo di 1 Concerto per violino e orchestra di Mozart;
Esecuzione di un 1° tempo da un Concerto per violino e orchestra da Mendelssohn in poi.
Profilo del corso di studio
Programma di studio I anno:
Un concerto classico;
Una sonata del ‘600 -‘700 e una del ‘800 - ‘900 per violino e pianoforte;
Repertorio per violino solo;
Passi d’orchestra.

Esame: violino I
Un Concerto con cadenza;
Una sonata per violino e pianoforte;
Un brano per violino solo.
I candidati dovranno eseguire per intero i tempi scelti dalla commissione

Programma di studio II anno:
Un concerto o pezzo da concerto del ‘800 - ‘900 (da Mendelssohn in poi) per violino e pianoforte;
Una sonata di periodo diverso da quella presentata nell’anno precedente;
Un brano per violino solo diverso da quello presentato nell’anno precedente e repertorio del ‘900;
Importanti “a solo” del repertorio sinfonico, orchestrale, cameristico.

Esame: violino II
Un concerto
Una sonata per violino e pianoforte scelta dai vari periodi e stili
Un brano per violino solo o del ‘800 - ‘900 (da Beethoven in poi) scelto dal più significativo repertorio violinistico
I candidati dovranno eseguire per intero i tempi scelti dalla commissione